SOSTIENI L'ASSOCIAZIONE ASLAN, il tuo contributo si trasformerà in un progetto concreto.

SCOPRI COME CONTRIBUIRE

Una nuova visione: l’approccio cognitivo-relazionale

PET THERAPY TORINOLo straordinario legame con gli animali

“Quando sei di fronte a un animale e lo tratti con rispetto, cerchi di conoscerlo e farti conoscere invece di obbligarlo a cambiare, lui ti apre la mente e il cuore”. 

(Angelo Vaira)

 

L’associazione ASLAN. IL LEGAME CON GLI ANIMALI lavora seguendo i principi dell’approccio Cognitivo-Relazionale, un paradigma che, nascendo dagli studi dell’etologia cognitiva, considera l’animale una mente intelligente che prova emozioni ed ha una personalità esclusiva.

L’animale secondo questa visione:

  • non è uno strumento ma un essere vivente che ragiona sul mondo
  • non mette in atto in modo statico e passivo le sue conoscenze
  • non viene “utilizzato” ma coinvolto
  • ha una mente relazionale che si forma nei rapporti con gli altri
  • è un cooperatore con un ruolo unico
  • riceve un’educazione che sviluppa, potenzia e favorisce le sue capacità senza stimoli avversativi e coercizione.

L’associazione applica tali principi all’ambito cinofilo, mostrando un nuovo modo di interpretare il cane.

L’approccio Cognitivo-Relazionale quanto è utile nel lavoro di Pet Therapy? Che beneficio ne ha la persona? 

Best friends

L’approccio Cognitivo-Relazionale permette di avere in seduta un cane relazionale, equilibrato ed affidabile, cresciuto nel rispetto della sua biodiversità, integrato perfettamente nei contesti in cui dovrà confrontarsi.

Il cane è gradualmente guidato nell’acquisizione di competenze utili per:

  • SAPERE = Conoscenze
  • SAPER FARE = Capacità, Abilità, Esperienze
  • SAPER ESSERE = Esserci nella Relazione con Comportamenti, Atteggiamenti, Stile Personale

L’unione dei tre saperi permette al tuo familiare o ai tuoi utenti di interagire con un cane spontaneo, consapevole e flessibile. L’animale, allenato a leggere gli stati emotivi, riesce così a “sintonizzarsi” con la persona, diventando un mediatore emozionale che:

  • infonde sicurezza, fiducia e benessere
  • favorisce la comunicazione e la condivisione
  • suscita novità e curiosità
  • stimola senso di protezione e tenerezza
  • migliora le capacità di attenzione e di memoria
  • diminuisce i livelli di stress
  • garantisce supporto emotivo.

L’approccio Cognitivo-Relazionale quanto è utile nei percorsi di educazione cinofila? Che beneficio ne traggono proprietario-cane?Boy play with his dog

L’approccio Cognitivo-Relazionale permette a te e al tuo cane di creare un rapporto basato sulla fiducia reciproca, sulla crescita comune e sul rispetto.

L’educatore cinofilo vi guida in un percorso di insegnamenti:

– fondamentali per valorizzare il potenziale del tuo cane e sviluppare le sue abilità

– importanti per poter coinvolgere il cane nelle tue attività quotidiane (andare al parco, stare in auto, ascoltarti in tutte le situazioni,…)

– utili per costruire una relazione solida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *